estate 2017

Lascia un commento

ISCHIA  23  liuglio  2017
Carissimi  Amici  Soci

Eccovi  un “caloroso”  e
affettuoso Augurio di una Buona Estate.

Vi ricordo che anche per quest’inverno  ci  stiamo muovendo.

BUONO A SAPERSI
*…il pionierismo  non è una organizzazione…
è spirito di iniziativa, coraggio, tenacia, 
audacia, spirito di avvventura( Treccani).

* Il  Fiduciario onorario
Riccardo d’ambra e con me
Federica    Silvia      Mariangela        Letizia     MariaGrazia

 

 

 

 uMastu Jepis Giuseppe Rivello

SON TUTTE BELLE LE MAMME DEL MONDO, E NOI CHE FIGLI SIAMO- Aanno 7

Lascia un commento

E’ primavera e la seconda parte del TerraMadreDay 2017 anno 9°

GRANDE FESTA DEL CIBO LOCALE IN TUTTO IL MONDO SLOW FOOD, NEL MONDO!”…a difesa del Suolo

E’ arrivata!

“ SON TUTTE BELLE LE MAMME DEL MONDO E NOI CHE FIGLI SIAMO”
Quando:21/03/2017
Ore: 20.15
dove :Trattoria Il Focolare
Costo: 25,00 euro soci in regola, 30,00 non soci
prenotazione: f.dambra@libero.it
cell. 3407336816 (Silvia); 3337100480 (Federica); 3400530035 (Riccardo); 3356641624 (Letizia)
La prenotazione è obbligatoria, perchè abbiamo coinvolto mamme che non fanno questo di mestiere e per non metterle in difficoltà chiediamo un adesione entro il 19/03/2017

ECCOVI LE MAMME E I FIGLI PROTAGONISTI:

-ANGELA e il Figlio ANGELO
-MAMMA ANNAMARIA,figlio Paolo, ZIA GIULIA
-MAMMA LEDA e LA FIGLIA CLAUDIA
Siamo al secondo anno del prtogetto “ IL PASSATO COME RISORSA impariamo dal passato :
LA PRIMA GUERRA MONDIALE- Anno II, 1916
Il dramma dei dialetti nelle Trincee, l’area è quella del Fronte austro-ungarico della
“Cibo e Vettovagliamento nelle Trincee…
Nell’intento di trasmettere la storia attraverso i piatti, colui che interpreterà questo sentimento e storia della Prima guerra Mondiale sarà Pasquale Palamaro, insieme ai ragazzi della cucina del I.PS. Telese
Cucineranno la Cucina tradizionale della memoria!
COSA CUCINERANNO? ve lo sveleremo prossimamente
Ecco un assaggio di quello che avverrà il 21/03/2017 , se vi ho stuzzicato la curiosità, Prenotatevi

Un caro abbraccio a tutti
Il Fiduciario onorario
Riccardo d’Ambra e con me
Silvia, Federica, Letizia, Mariangela

PROFUMO DI TERRA – anno 3

Lascia un commento

Ripartiamo dall’Orticoltura Ecologica con accenni ad argomenti già trattati e approfondimenti sulla
agrariodifesa, introduzione di nuove applicazioni “Agricoltura 2.0” e poi cercare di svelare tutti i segreti per selezionare, scegliere, coltivare e conservare i semi! con gli esperti Stefano Pescarmona, agronomo e docente all’Università di Scienze Gastronomiche; Giuseppe Jepis Rivello, fiduciario della condotta Camerota e Policastro e esperto di comunicazione, Dot. ssa Patrizia Spigno e Rita Liberatore, agronome e esperte di selezione e conservazione dei semi

INFO/PRENOTAZIONI:  

Silvia 3407336816 – Federica 3337100480 

email: f.dambra@libero.it

di seguito il programma dettagliato

 Corso di Orticoltura Ecologica e Agricoltura Sostenibile

dedicato a

ortolani dilettanti ed esperti, agricoltori consapevoli, consumatori critici, agronomi,  insegnanti, amministratori pubblici, gastronomi, amanti della natura, studenti e tutte le persone curiose

Sabato Mattina 28/01/2017

ore 9.00 iscrizione e accoglienza

            SABATO MATTINA     28/01/20217                      9.20-13.00

SEDE:

LEGA NAVALE ISOLA D’ISCHIA  – PALAZZO D’AMBRA BANCHINA OLIMPICA PORTO D’ISCHIA

docente: Stefano Pescarmona, agronomo e agricoltore biodinamico, docente di Orticoltura Ecologica e Agricoltura Sostenibile presso l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo

Terra _ Conoscerla e coltivarla con rispetto è il solo modo per ottenere alimenti più sani e buoni.             E assicurare un’agricoltura veramente sostenibile. Un breve corso teorico e pratico di orticoltura ecologica per iniziare a coltivare un piccolo orto in modo naturale.

ARGOMENTI TRATTATI

Fondamenti di pedologia e orticoltura ecologica.

Il semenzaio

L’analisi del terreno (prova della vanga)

La preparazione di un’aiuola

Semine e trapianti

Principi di irrigazione

Elementi di difesa naturale nell’orto

PAUSA PRANZO INSIEME

SABATO POMERIGGIO                 14.30-16.30

Piante e Animali _ Ecosistemi ed organismi viventi, tra scienza, filosofia, antichi saperi e moderne tecniche agronomiche.

ARGOMENTI TRATTATI

Fondamenti di agroecologia e antroposofia

La biodiversità negli agroecosistemi, applicazioni tecniche

Fertilità della terra e gestione sostenibile del suolo

L’arte del compostaggio di letami e scarti animali e vegetali

I sovesci: come, quando e perchè

SABATO POMERIGGIO                   16.45-19.00

SEDE:

LEGA NAVALE ISOLA D’ISCHIA  – PALAZZO D’AMBRA BANCHINA OLIMPICA PORTO D’ISCHIA

Agricoltura 2.0

Zappa / Libro e Ipad: Il digitale ci sta portando in un nuovo modo di intendere l’agricoltura e l’artigianato.  

Le grandi opportunità che oggi il web ci presenta possono essere realmente sfruttate soltanto se riusciamo ad appropriarci della dimensione umana e sostenibile di questa evoluzione. Molti dei nostri comportamenti, molti dei processi di produzione di valore si stanno modificando sotto i nostri occhi. Ogni giorno generiamo dati che fanno diventare le macchine sempre più intelligenti, ogni giorno ci dimentichiamo di quanto sia importante conoscere la zappa per poterla usare al meglio, per permettergli di essere uno strumento di ricchezza. In un mondo pieno di informazioni abbiamo bisogno di più conoscenza, conoscenza che porti a maggiore consapevolezza. Sono diversi i casi in cui grazie alla consapevolezza, territori ormai “disabitati” si sono ripopolati di nuovi abitanti, percorsi ormai finiti si sono riattivati e hanno ritrovato una visione. Ad esempio mai come oggi la produzione del Cibo è uno degli elementi che più ci permette di leggere questi cambiamenti. Il Cibo ha sempre permesso all’uomo non solo di vivere ma anche di comunicare, di condividere. Oggi il cibo diventa il tema che ci permetterà di reimmaginarci su questa terra.

 

DOMENICA MATTINA                   9.00-13.00

SEDE:

LEGA NAVALE ISOLA D’ISCHIA  – PALAZZO D’AMBRA BANCHINA OLIMPICA PORTO D’ISCHIA

Uomo _   L’oggetto più complesso e contraddittorio viene analizzato attraverso l’insieme di conoscenze e tecniche utilizzate nella difesa dei raccolti e nel miglioramento della qualità.

ARGOMENTI TRATTATI

Dalla chimica alla biodinamica; le moderne tecniche dell’uomo in agricoltura

Principali patologie e strategie di difesa in orticoltura biologica

Principi e tecniche di agricoltura biodinamica

Ampio spazio a domande e approfondimenti

SABATO 4 Febbraio 2017

Dott.ssa Patrizia Spigno/Rita Liberatore

ORE10/17.30

Sveliamo i segreti dello “SCRIGNO DEI SEMI” : Riconoscerli, conservarli e prelevarli (teoria e pratica)

cos’è la biodiversità e l’agro biodiversità/cos’è una varietà e cos’è un ibrido/ il regolamento regionale sulla biodiversità agraria, la figura dell’agricoltore custode/ le banche regionali del germoplasma vegetale/informazione tecniche sulla coltura specializzata da seme/ i campi di moltiplicazione, la selezione delle piante madre/ l’estrazione del seme, la sanificazione, la conservazione/ lezione pratica su come si effettua l’estrazione, la sanificazione  e l’essiccazione: le solanacee – pomodoro e peperoni

Costo corso: 75,00 euro (due giorni ) /100 euro (3 giorni)/40,00 euro (un giorno)

include materiali,pranzo

 

logo condotta

13/12/2016 TERRA MADRE DAY ISCHIA E PROCIDA MERENDIAMOCI:UNA MERENDA INTERCONTINENTALE

Lascia un commento

15326497_10210728543439997_4694189323609424178_nI bimbi del Terra Madre day alla scoperta del cibo locale con la condotta Slow Food di Ischia e Procida
“ …Cogliendo quest’opportunità con passione e con una vasta partecipazione, possiamo dar vita a uno dei più importanti eventi collettivi di celebrazione della diversità dei cibi mai realizzati su scala globale. Una rivoluzione globale può nascere soltanto da radici locali e le nostre comunità con le loro iniziative possono rafforzare il movimento di opposizione alle aberrazioni dell’industria agroalimentare. Sarà per tutti noi un forte stimolo e un motivo di rinnovato orgoglio per ciò che stiamo facendo localmente, con la consapevolezza di far parte di una rete globale per il cambiamento.”
È così, con le parole di Carlo Petrini, Presidente Slow Food, che vi raccontiamo l’essenza del Terra madre day. L’intento della condotta Slow Food di Ischia e Procida “Filippo Di Costanzo” è quello di coinvolgere nella “rivoluzione” anche le nuove generazioni con una merenda locale. L’appuntamento è per il 13 Dicembre 2016 e sarà l’occasione per i bambini delle scuole di Ischia di fare merenda con i bambini di altre parti del mondo. Quest’ anno avremo in collegamento i bambini slow food Chacara di Batatis in Brasile e i ragazzi dell’Aquila i collaborazione con slow food L’Aquila”, in diretta dal mercato contadino rispecchiando più che mai il tema di questo 2016: “Ama la terra, difendi il futuro!”. Dopo aver messo in comunicazione i bimbi delle diverse zone dell’isola (Testaccio, Fiaiano, Ischia) si costruirà la rete isolana attraverso la gara, per poi passare alla conoscenza dei ragazzi dell’Aquila e infine ai bimbi di Batatais in Brasile, tutti uniti grazie al potere del cibo. Al “servizio” della conoscenza di quest’ultimo ci saranno diverse personalità e specialisti del settore come per esempio lo chef stellato Pasquale Palamaro, la giornalista Isabella Puca, l’ingegnere Giancarlo Carriero, titolare dell’albergo del Regina Isabella, Agostino d’Ambra, della trattoria Il Focolare, Ivano Veccia, pizzaiolo, il Cap. Andrea Centrella, capitano dei Carabinieri e il comandante De Angelis della Capitaneria di porto. Saranno loro a giudicare i biscotti più buoni preparati dalle mani dei bambini. La nostra speranza è di riuscire a gettare un seme nella testa e nel cuore di questi bambini sulle tematiche di ambiente, Cibo, convivialità, collaborazione, pace, agricoltura, sapori, difesa del territorio, sostenibilità e tanto altro. BUON TERRA MADRE DAY!

TERRA MADRE DAY: “SON TUTTE BELLE LE MAMME DEL MONDO… E NOI CHE FIGLI SIAMO! “ SPOSTATA AL 21 Marzo 2017

 

 

LABORATORIO DEL GUSTO®: L’OLIO

Lascia un commento

2016-lab-del-gusto-olio

 

FINALMENTE  APPRODIAMO A PROCIDA  nostri cugini isolani.

E’ CON IMMENSO PIACERE CHE VI ANNUNCIO CHE

*** DATA   mercoledì 30/11/2016   ore 14.45 /16.30 

*** INTRODUZIONE  Riccardo d’Ambra Fiduciario onorario del comitato di condotta

*** RELATORI: Silvia d’Ambra – Angelo Lo Conte 

*** LUOGO: Ciro e Antonio titolari del ristorante “UN PASSO DAL MARE” 

Via Roma (porto) Procida 

*** COSTO: 15 euro 

*** info prenotazioni: 

3407336816 Silvia / 3337100480 Federica –

Salvatore Trapanese 3382529423  mail:  f.dambra@libero.it 

TEMI:

 

L’’Olio Extravergine di Oliva Italiano nel rapporto tra i contadini ed i coproduttori.

  • Scopriamo le differenze tra oli della stessa varietà, le sfumature che caratterizzano gli oli delle differenti regioni olivicole della Campania ed il legame prodigioso tra territorio e produzioni olivicole.
  • Il ruolo del coproduttore nel complesso sistema olivicolo mondiale.
  • Il progetto Slow Food Presidio Nazionale dell’Olio Extravergine di Oliva come arma per rianimare gli Olivicoltori resilienti ed affiancarli nella coltivazione degli olivi secolari, patrimonio di biodiversità, risorsa paesaggistica ma soprattutto in grado di produrre oli dall’altissimo valore nutraceutico.
  • La Guida agli Extravergini di Slow Food Editore come unica risorsa per valorizzare le piccole ma straordinarie produzioni dei contadini/olivicoltori di tutta la Penisola.

COSA E’ UN LABORATORIO DEL GUSTO®?

E’ la formula smart di slow food dell’approccio alla conoscenza del cibo. Per diventare da “consumatori” a coproduttori” , i coproduttori sono consumatori consapevoli, che vanno al di la della scelta del cibo come nutrimento, ma che vedono il cibo come un percorso che coinvolge ambiente, storia, territorio cultura ,uomini e sapori

 

MasterOfFood FORMAGGIO 8/9/15/16 Novembre 2016

Lascia un commento

1

In Italia i golosi di formaggio sono molti, ma spesso, per mancanza di informazione, finiscono per essere un po’ monofagi consumando quasi sempre gli stessi formaggi. Eppure il nostro Paese è una miniera di

prodotti caseari: basti pensare che ne abbiamo a disposizione più di 400! Ecco il corso giusto per conoscerli e cominciare ad apprezzarli: un’immersione totale in un mare di formaggi: un ciclo di quattro incontri sulla produzione casearia italiana dal formaggio di malga al prodotto industriale.
In queste lezioni, si forniranno le basi teorico-pratiche per riconoscere e valutare le diverse tipologie di formaggio: dagli strumenti della degustazione alla descrizione del latte e delle razze, fino alle tecnologie, alla legislazione, alla conservazione, agli aspetti nutrizionali e ai suggerimenti per il miglior uso gastronomico. In ogni incontro una degustazione di alcuni formaggi di diverse provenienze e caratteristiche permetterà di mettere in pratica le cognizioni gustative di ogni corsista.

MasterOfFood FORMAGGIO 8/9/15/16 Novembre 2016

ore 15.00 – 17.00  LUOGOHotel VILLA  MARIA  Piazza Antica Reggia  ISCHIA PORTO

costo master:– soci in regola 100,00 /non soci 110,00/-under 25  70,00 euro/

Singolo incontro 40,00 euro

 

   SONO Gi aperte le iscrizioni al

– Silvia 340 7336816/   -Federica 3337100480 – f.dambra@libero.it
Prima lezione
Dal pascolo alla produzione.
Il latte… anzi i latti.
Le principali razze italiane da latte: vacche, pecore e capre.
Il latte di varie specie: composizione chimica e batteriologica.
I principali fattori che influenzano la produzione del latte.
L’alimentazione degli animali.
La biodiversità nel latte.
Prime prove di assaggio: la vista.

Seconda lezione
Dal latte al formaggio.
Le fasi e le tecniche produttive.
Il processo di caseificazione.
Il ruolo dei microrganismi nella maturazione dei formaggi.
Degustazione.

Terza lezione
Classificazione dei formaggi.
Stagionatura e affinamento.
Riconoscere i difetti.
La tecnica d’assaggio e la degustazione.

Quarta lezione
Aspetti nutrizionali e gastronomia.
Legislazione.
I Presìdi Slow Food.
Aspetti nutrizionali e lettura delle etichette.
Il carrello dei formaggi: taglio e conservazione.

I formaggi nella gastronomia.
La tecnica d’assaggio e la degustazione.

 

C.S.: Anche Slow Food Ischia e Procida a “Terra Madre Salone del Gusto di Torino- Voler bene alla terra”

Lascia un commento

Con Slow Food per promuovere le isole slow e il manifesto di Ventotene

 

salone-gustoCi sono anche Ischia e Procida, attraverso i fagioli zampognari e i limoni procidani, al Salone del Gusto di Torino, dovesabato 24 settembre alle 12.00, al circolo dei Lettori, la “rete delle isole slow” si racconta dopo la stesura del manifesto di Ventotene, che privilegia una visione illuminata del loro futuro rivendicando, tra l’altro, “il diritto a un turismo non invasivo ma al contempo non esclusivo, nel rispetto dei fragili equilibri ambientali e sociali”.
L’appuntamento rientra nell’ambito di “Terra Madre Salone del gusto”, l’evento di respiro mondiale di Slow Food  che ruota attorno al cibo, perché il cibo è  agricoltura, sostenibilità, mare, terra, gusto, ambiente e  paesaggio (http://www.salonedelgusto.com). Il salone vedrà la partecipazione di migliaia di persone provenienti  da tutte le parti del mondo, ma in particolar modo di oltre cinquemila tra contadini, pescatori, operai dei sapori provenienti  da tutte le parti del Pianeta. L’iniziativa ormai  collaudata da 30 anni nasce a difesa delle Piccole Identità – le tradizioni – legate all’Agricoltura  Familiare , a rischio di estinzione che ogni Territorio  è orgoglioso di avere.
Anche  le isole di Ischia e Procida, con i rappresentanti della condottalocale saranno presenti in particolare Roiccardo d’Ambra, lo chef Nello Patalano ,le socie Lucia Cenatiempo con Myriam e Roberta, racconteranno la nostra agricoltura isolana e in particolare le due eccellenze tipiche, fagioli zampognari e limoni. L’agricoltura  è del resto al centro del manifesto di Ventotene della “rete isole slow”, di cui fanno parte le condotte slow food dell’arcipelago delle isole venete, Giglio, Capraia, Elba, Ponza, Ventotene, Ischia Procida, le Eolie, Lampedusa, Cipro e Patmos (testo del manifesto di Ventotene CLICCA QUI manifesto-isole-slow )
“Mappare i territori e le loro caratteristiche storiche e culturali, ripristinare le filiere distributive che un tempo garantivano il corretto rapporto tra produzione e consumo agricolo e agroalimentare e che oggi possono rappresentare una opportunità di lavoro e di contrasto allo spopolamento” spiega il vicepresidente di Slow Food Italia e responsabile delle reti terriotoriali, Sonia Chellini.
“A Ventotene i delegati delle Isole Slow italiane hanno tracciato un nuovo percorso di rilancio della rete costituita nel 2005. L’agricoltura delle isole viene oggi più che mai riconosciuta come l’elemento distintivo che congiunge Salina e Ponza, il Giglio con Ischia e Procida. C’è bisogno – si è ribadito nel tavolo di lavoro che ha visto i rappresentanti degli arcipelaghi di Toscana, Campania, Lazio, Sardegna e Sicilia – di “volgere le spalle al mare” per ricercare una nuova prospettiva: individuare tutte le attività, che siano esistenti o da “inventare”, legate al lavoro e produzione agricola di qualità e rispettosa della biodiversità – valore intrinseco delle isole”.
Turismo e accoglienza non possono dunque prescindere dall’agricoltura, tanto più nelle isole. “A Ischia con il progetto ‘Profumo di Terra’ della condotta, ma soprattutto con la creazione dell’istituto agrario abbiamo gli strumenti per costruire il futuro, dovremmo solo non essere miopi e investire sul futuro della nostra isola” sostiene Silvia D’Ambra, fiduciario della condotta di Ischia e Procida.
Per questo motivo invito i giovani e le loro famiglie a valutare il piano di studi dell’Agrario, che non è un passatempo, ma una grande finestra sul futuro, visto che la produzione di cibo non potrà mai smettere di esistere. Non si diventa contadini, ma tecnici della terra e si impara a tutelare la biodiversità, ma anche ad utilizzare i super moderni strumenti di oggi. E’ per questo che andiamo tutti a Torino per raccontare la nostra agricoltura e la nostra identità”.

Older Entries